Spettacolo Aspettanne Don Godo' - Magma Teatro Blog - MAGMA TEATRO

Vai ai contenuti

Menu principale:

Spettacolo Aspettanne Don Godo'

MAGMA TEATRO
Pubblicato da in Prossimi eventi ·
24 e 25 marzo



Se Samuel Beckett fosse nato a Napoli piuttosto che a Dublino? Come sarebbe stata la sua scrittura? Come e dove i suoi personaggi si sarebbero evoluti, Quale sarebbe stato il loro linguaggio.
Questo il punto di partenza di questo nuovo incontro con Beckett, con il suo testo più rappresentativo e famoso: Aspettando Godot, pietra miliare della storia del teatro mondiale, che nella nostra versione diventa “Aspettann’ Don Godò”.
Se si comincia a vedere qualcosa sotto una lente deformante tanto vale deformarla completamente, per evidenziare aspetti “inaspettati”!
Il nostro Don Godò viene atteso da duedonne, Estragona e Vladimira, ciò mette in luce aspetti sorprendenti.
Il passaggio dal linguaggio classico al napoletano conferisce al testo una forza nuova e il risultato è di notevole interesse. Lungi dall’essere un mero esercizio di traduzione, la storia ha preso vita autonoma, le due barbone sembrano essere perfettamente a loro agio negli sconclusionati ragionamenti scritti da "Don Samuele", e i riferimenti a Napoli ben si adeguano alla vicenda, del resto in un testo dove la follia e la fantasia si mescolano continuamente, quale altra città del Mondo, se non Napoli avrebbe potuto esserne lo scenario perfetto.
Il testo in alcuni momenti richiama alla mente, in maniera involontaria, il neo realismo. De Sica, Rossellini, Germi avrebbero tratto sicuramente spunti interessanti da Estragona e Vladimira.
Pozzo è diventato il prototipo di un caporione, e Lucky, Furtunatina, schiava… forse non solo di Pozzo. Il suo monologo ricco di citazioni e compendio di una cultura napoletana sicuramente importante, ma anche ingombrante, tanto a volte troppo, diventa un modo per sottintendere una schiavitù culturale, un peso, un fardello sotto il quale la povera Lucky/Futunatina sembra cedere.



Aspettanne Don Godò
con Margherita Rago, Antonella Quaranta, Rodolfo Fornario, Patrizia Capacchione
Trascrizione e regia Rodolfo Fornario

Orario spettacoli: sabato ore 20,30 - domenica ore 19,00
Ingresso intero: 10,00€ - ridotto U.18: 8,00€
Tessera Club obbligatoria 2€/anno
ampio parcheggio privato GRATUITO

E' obbligatoria la prenotazione:
-chiamando, via SMS o tramite whatsapp al numero 340 933 11 71
-lasciando un commento sul blog del sito web www.magmateatro.it;
-con una mail a magma.teatro@balagancik.it

Il MAGMA TEATRO CLUB è accreditato per il BONUS DOCENTE e per il BONUS 18 ANNI



Nessun commento


Via Mortelle, 60 - 80059 Torre del Greco -NA-
Visualizza su GOOGLE MAPS
340 933 11 71
340 932 94 20
magma.teatro@balagancik.it
Torna ai contenuti | Torna al menu